Un branco di cigni si è ghiacciato, ma una gentile donna li ha salvati

Questi cigni hanno avuto pulcini troppo tardi.

I loro cinque cuccioli sono schiusi al momento sbagliato quando avrebbero dovuto, semplicemente non c’era più tempo per prepararsi al volo verso una destinazione calda per l’inverno.

La famiglia doveva trascorrere l’inverno nel loro stagno nativo. I genitori hanno faticato a proteggere i pulcini, non sarebbero sopravvissuti da soli.

Fino a metà febbraio, sembrava che tutto andasse bene, ma poi è arrivato il gelo. L’acqua dello stagno è gelata. Gli uccelli non avevano altra scelta che recarsi nel villaggio più vicino in cerca di cibo.

Gli abitanti del luogo hanno avuto pietà dei cigni e hanno iniziato a nutrirli.

Alcune persone hanno cercato di trovare un posto dove gli uccelli potessero passare l’inverno contattando i media e varie comunità su Internet.

Ma nessuno zoo ha voluto prendere i cigni con sé, non avevano abbastanza fondi per mantenere altri sette animali. Ma il mondo non è privo di brave persone.

C’era una donna che poteva aiutare. Si chiamava Lyudmila, possedeva diversi ristoranti a Ostrov. Ha espresso il desiderio di dare rifugio ai disgraziati cigni e li ha sistemati nella sua serra.

Lyudmila nutriva gli uccelli con gli avanzi di cibo dei suoi ristoranti, non erano affamati e ricevevano tutti i nutrienti necessari dallo stesso pesce congelato.

Dopo qualche settimana, i cigni hanno preso forza e hanno iniziato ad apparire molto meglio. Uno dei cigni di questo piccolo gruppo era diverso dagli altri: era nero, mentre tutti gli altri erano bianchi.

Si è scoperto che questo uccello era apparso per primo nello stagno. Nonostante ciò, non è stato lasciato solo a morire.

Dei cigni bianchi si sono successivamente stabiliti nello stagno. Non hanno accettato immediatamente uno straniero nella loro famiglia, ma pian piano hanno cominciato a convivere.

C’era un anello al piede del cigno nero. Grazie ad esso, le persone hanno potuto scoprire che l’uccello era apparso qui da Riga.

Ludmila ha deciso di nutrire gli uccelli e prendersi cura di loro per tutto il tempo necessario. Se in primavera voleranno via, che così sia.

La donna non interferirà in alcun modo con i cigni. Altri animali vivono nella stessa serra di Lyudmila: polli, anatre e un maialino.

Sono molto felice che ci siano ancora persone buone in questo mondo che non abbandonano gli animali in difficoltà, aiutandoli a sopravvivere.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un branco di cigni si è ghiacciato, ma una gentile donna li ha salvati
La trasformazione stupefacente di Elsa Patton: i risultati della chirurgia estetica