Una madre di New York è stata incriminata per la morte della sua bambina di 11 mesi

La morte di una bambina di 11 mesi, gettato in un tubo e lasciata abbandonata in una pozza ghiacciata di fango e acqua, ha portato all’incriminazione di una madre a New York.

Halo Branton è stata dichiarata rapita, ma le sue ricerche sono state interrotte bruscamente il 10 marzo quando la polizia ha scoperto la bambina e l’ha portata in ospedale, dove è poi deceduta.


La sera stessa della scomparsa di Halo, sua madre ha fatto una spaventosa delirante, in stato di ebbrezza, agli utenti di Facebook.

Una allerta Amber è stata emessa il 10 marzo del 2024 riguardante Halo Branton, una ragazza di Schenectady, nello Stato di New York, scomparsa la sera precedente dopo le 21.

Una madre “ha perso sua figlia”.

Il Mirror riferisce che durante una notte in cui la città, situata appena a nord di Albany, ha subito temperature inferiori allo zero e venti violenti, Halo è stata gettata “in un buco nel terreno” pieno di fango e acqua.

Ha continuato dicendo:

“È probabilmente la cosa peggiore che le accadrà mai (nella sua carriera). Molto probabilmente”, facendo riferimento alla rivelazione devastante che ha dovuto fare.

Nelson è stato posto in custodia cautelare dopo aver dichiarato non colpevole. Dovrebbe comparire in tribunale giovedì 14 marzo.

La donna, originaria della contea vicina di Columbia, viveva a Schenectady solo da pochi mesi, secondo quanto riportato, e in precedenza aveva risieduto in un rifugio della contea di Albany.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una madre di New York è stata incriminata per la morte della sua bambina di 11 mesi
Il padre assiste a una scena inaspettata proprio nel giorno del suo compleanno: da piangere