I gemelli più speciali: il suo primo pensiero è stato di dare i ragazzi in adozione

Le gemelle più uniche: una mamma di 45 anni è felice di aver fatto la scelta giusta.

Hanno bisogno di tempo per accettare la situazione così com’è e diventare davvero felici.

Così, Julie McConnell, 45 anni, quando ha scoperto che i suoi due futuri gemelli avrebbero avuto una patologia genetica, è rimasta sconvolta.

La sua prima idea è stata quella di dare i bambini in adozione. Ma ha trovato la forza di affrontare questa situazione difficile.

E, per il futuro, si può dire con certezza che la mamma non se ne è pentita!

Julie e suo marito, Dan, avevano pianificato consapevolmente la gravidanza e conoscevano i possibili rischi di concepire e portare a termine un bambino.

Prima di considerare una gravidanza, la coppia era stata avvertita dei possibili rischi di patologie legate all’età dei genitori.

La coppia ammette che il giorno in cui hanno scoperto la condizione dei futuri bambini è stato il peggiore della loro vita, e i mesi successivi di attesa per la loro nascita sono stati insopportabilmente dolorosi.

Ma, dopo aver parlato con coppie che avevano già vissuto un’esperienza simile e aver ricevuto alcune informazioni, è diventato più facile per loro accettare la situazione attuale.

Quando per la prima volta la donna ha visto i suoi gemelli (Charlie e Milo),

ha provato un piacere indescrivibile e ha realizzato quanto grande fosse stato l’errore che avrebbe potuto commettere.

“Il mio cuore salta solo a guardarli!” confessa Julie. Tutti sanno che il rischio di nascita di bambini speciali dipende dall’età della futura mamma.

Così, all’età di 25 anni, la probabilità di avere un bambino con sindrome di Down è di 1/1400, ma dopo i 40 anni, è di circa 1/60.

Ma la probabilità di avere gemelli con una simile anomalia genetica è di circa 14 su 1.000.000.

Cercano di trascorrere più tempo possibile con i bambini, ma sono molto preoccupati per il loro futuro: come li tratteranno gli altri, se i loro bambini saranno maltrattati e derisi, come si realizzeranno in futuro.

Ma questo è già un problema per il futuro…

Nel frattempo, la famiglia McConnell è felice e si gode ogni giorno che vive!

Auguriamogli anche tanto successo nell’educazione dei piccoli e prosperità!

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

I gemelli più speciali: il suo primo pensiero è stato di dare i ragazzi in adozione
Ha 19 anni, e sua moglie ne ha 52: vediamo come è andata la vita di coppia