Hugo Owens ha deciso che poteva guadagnare soldi con i bagagli smarriti ed è diventato molto ricco

Ogni anno, le compagnie aeree di tutto il mondo registrano 4,3 miliardi di bagagli, e circa 25 milioni di essi vengono persi durante il transito.

I proprietari non recuperano lo 0,03% delle perdite entro 90 giorni, dopodiché la valigia viene venduta “così com’è”, senza essere aperta.

Più spesso, Hugo Owens acquista tali bagagli.

Negli anni ’70 del secolo scorso, nessuno vedeva valore nelle valigie, ma Hugo Owens ha deciso che poteva guadagnare soldi sui bagagli smarriti non reclamati.

Ha acquistato il primo lotto di bagagli smarriti da una piccola compagnia aerea e li ha venduti durante il fine settimana. Nel 1978, Owens acquistava 3.000 valigie al mese.

“Non si sa mai cosa c’è dentro. Fino a quando non si apre. È una sorpresa e la gente paga per questo”, ha dichiarato Owens ai giornalisti.

Più spesso si trovano vestiti, accessori, cuffie, piccoli dispositivi elettronici e cuscini nelle valigie.

Ma ci sono scoperte ancora più interessanti: nel corso del lavoro dell’azienda, Hugo ha raccolto una enorme collezione di orologi e strumenti musicali.

A volte si presentano cose veramente preziose.

Una volta, Owens ha acquistato una scatola sigillata, all’interno della quale è stata trovata una valigia Gucci piena di antichi manufatti egizi risalenti al 1500 a.C.

Gli affari di Owens continuano a prosperare ancora oggi. L’azienda guadagna centinaia di migliaia di dollari all’anno grazie agli oggetti abbandonati dai loro proprietari.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Hugo Owens ha deciso che poteva guadagnare soldi con i bagagli smarriti ed è diventato molto ricco
Il cane ha percorso una lunga distanza prima di trovare il suo salvatore