Non ci è voluto molto tempo per riprendere conoscenza: una storia straordinaria che ha commosso tutti

Per molto tempo, Matteo non è riuscito a riprendersi e a lasciare entrare un’altra donna nella sua vita con Luca.

E quando si è calmato e ha deciso di provare a ristabilire una relazione, il figlio ha cercato ogni volta di sopportare le scelte del padre.

Un giorno, Matteo è tornato a casa e ha visto una ragazza sconosciuta nella sua casa. Stavano dipingendo con Luca.

“Matteo, chi è lei?” ha chiesto . “È Giulia. Voglio chiederti di lasciarla vivere con noi. Ha bisogno di aiuto,” ha detto Luca.

“Luca, non è uno scherzo. Giulia ha madre, vero?”, ha guardato Matteo la ragazza. Lei ha annuito silenziosamente.

Un minuto dopo, ha suonato il campanello. Era la madre di Giulia. La donna si è precipitata verso sua figlia e sono andate via.

Un mese dopo, nel bel mezzo della notte, ha suonato di nuovo il campanello. Sulla soglia c’erano la stessa donna spaventata e Giulia tremante.

“Per favore, aiutatemi!” ha detto la donna in un sussurro e ha svenuto. Mentre Matteo l’ha fatta riprendere conoscenza, Giulia ha bevuto tè in cucina.

E quando la donna ha ripreso i sensi, la prima cosa che ha chiesto è stata dove fosse sua figlia. Poi ha raccontato di aver incontrato uno zio Vincenzo su un sito di incontri.

“Abbiamo parlato per un po’, poi mi ha proposto di andare a vivere con lui. Ho accettato,” ha detto la donna. “All’inizio andava tutto bene, poi Vincenzo ha iniziato a bere e a essere violento.”

“Non ho potuto prendere i documenti e il denaro dalla casa di Vincenzo, quindi non potevamo andarcene,” ha continuato la donna.

“Dopo aver ascoltato la storia di Anna (l’uomo non sopportava quel nome, poiché era il nome della sua ex moglie), Matteo le ha proposto di vivere con lui.”

Ci è riuscito, ma non è stato facile né veloce. Anna e Giulia hanno trascorso una settimana con Matteo e Luca. Il tempo è passato inosservato, e Matteo si è reso conto di quanto fosse affezionato ai suoi ospiti.

Accompagnandoli alla stazione, lui e Luca hanno guardato tristemente il treno che partiva…

“Papà, possiamo andare a trovare zia Anna e Giulia?” ha chiesto Luca quella sera. “Ci hanno chiamato.”

Matteo ha sospirato, desiderava anche lui. Si era abituato rapidamente alle risate delle donne, ai deliziosi odori in casa, agli scherzi dei bambini.

“Va bene,” ha risposto gioiosamente Matteo. E ha pensato che forse questa volta il destino aveva bussato alla loro porta nel bel mezzo della notte…

Forse ora avrebbe una moglie e una figlia, e Luca una madre degna.

 

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Non ci è voluto molto tempo per riprendere conoscenza: una storia straordinaria che ha commosso tutti
Tulip ha affrontato innumerevoli sfide durante la sua breve vita, ma il gattino di 10 mesi accoglie sempre ogni giorno con un sorriso