Il gatto, insieme a tutti gli effetti personali, è stato posizionato nell’ingresso e sono state lasciate anche delle gocce per gli occhi

Anya si è trovata davanti all’ingresso di un edificio di cinque piani per questioni di lavoro.

Su una finestra tra gli ultimi due piani giaceva un gatto, abbastanza coperto di polvere.

Il gatto dormiva su un vecchio asciugamano che gli serviva da letto, e accanto a lui sul davanzale c’era un piattino e un osso.

C’era del cibo nel piattino, ma l’osso era completamente vuoto.

Speravamo che il gatto appartenesse a uno dei residenti dell’edificio o che qualcuno lo ospitasse durante il periodo freddo nel vano scala, ma un’indagine tra gli abitanti ha spezzato i nostri sogni.

Il gatto era stato abbandonato nell’ingresso, nessuno dei loro abitanti sapeva a chi appartenesse e come fosse finito nella loro casa.

La nostra volontaria Larisa si è resa conto che ulteriori ricerche per i proprietari erano inutili.

Pertanto, ha messo il gatto, che aveva già chiamato Semyon, in una gabbia per il trasporto e l’ha portato a casa sua.

Col passare del tempo, siamo diventati finalmente convinti che Semyon fosse stato abbandonato e che fosse un gatto domestico.

Il gatto era felice di essere in casa e non era per niente esigente, sembrava a suo agio anche in un angolo del bagno.

Sarebbe stato felice anche con quello. Inoltre, il piccolo ama sedersi sulle mani e farsi coccolare, mangia di tutto senza fare distinzioni alimentari.

Semyon ama comunicare, è ben educato e gentile. Larisa ha notato che il gatto strizzava continuamente gli occhi, anche se vedeva chiaramente tutto intorno.

La donna ha pensato che gli avessero fatto del male e ha portato il gatto dal veterinario.

Si è scoperto che i problemi agli occhi erano minori e che non era difficile curarli, ma i risultati dei test hanno mostrato un problema più grave: il gatto aveva la leucemia virale.

Semyon non era malato, ma era un portatore in grado di trasmettere la malattia ad altri animali.

Abbiamo deciso che dopo aver appreso la malattia dell’animale, i suoi proprietari hanno paura e hanno semplicemente deciso di mettere il gatto all’esterno, poiché evidentemente non era scappato da casa sua, prendendo il piattino e l’osso.

Larisa non poteva più tenere Semyon con sé, poiché aveva altri gatti e il rischio di infezione era molto alto.

Era sinceramente dispiaciuta di separarsi da un gatto con un carattere così meraviglioso, ma doveva anche prendersi cura degli altri animali.

Semyon non ha più una casa, né temporanea né permanente.

Anya fa del suo meglio per trovargli una famiglia affidataria, ma con la sua diagnosi, c’è quasi nessuna possibilità che qualcuno voglia prendersi cura di lui.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Il gatto, insieme a tutti gli effetti personali, è stato posizionato nell’ingresso e sono state lasciate anche delle gocce per gli occhi
Gli abiti rivelatori di Dakota Johnson hanno suscitato conversazioni, arriverà presto Cinquanta sfumature – Parte 4