Dopo 37 anni, un uomo è riuscito a ritrovare i suoi veri genitori utilizzando una mappa fatta a mano dei suoi ricordi

Un cinese ha cercato di ritrovare il suo luogo di nascita per oltre 20 anni e ci è riuscito grazie a una mappa fatta a mano.

L’uomo di 37 anni afferma di essere stato rapito e venduto a una famiglia che cercava un bambino.

Lee è il nome di un uomo che, nonostante un passato difficile, è cresciuto in una famiglia esemplare e non è stato trascurato dai suoi genitori.

Tuttavia, per tutta la vita, i ricordi del suo passato lo hanno impedito di vivere in pace. Quando ha parlato di questi ricordi spiacevoli alla sua famiglia, questa ha deciso di dirgli la verità.

Anche se non ricordava la città o i dettagli più evidenti, era determinato a trovare i suoi genitori biologici.

Lee ha disegnato una mappa che indicava l’ubicazione approssimativa delle case e del paesaggio, basandosi solo sui suoi ricordi.

L’ha postata online e poco dopo gli internauti l’hanno aiutato a trovare un posto simile con l’assistenza della polizia locale.

Sono riusciti anche a trovare una donna che corrispondeva alla descrizione.

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Dopo 37 anni, un uomo è riuscito a ritrovare i suoi veri genitori utilizzando una mappa fatta a mano dei suoi ricordi
Ho trascorso anni coprendo il mio viso con il trucco, ora voglio che tutto il mondo lo veda