Un uomo di 35 anni è un vero super papà, ha adottato 5 bambini con disabilità e li sta crescendo da solo

Molti bambini, in tutto il mondo, si trovano orfani e aspettano di trovare una nuova famiglia.

In Francia, circa 5.000 bambini vengono adottati ogni anno, di cui il 75% proviene dall’estero, come riportato da parents.fr. Ben Carpenter, un inglese di 35 anni originario dello Yorkshire, è uno di loro.

Cosa ha di così speciale? È semplice, è un vero “super papà” per i bambini disabili. Non potremmo descrivere diversamente un uomo single che ha deciso di adottare ben cinque bambini!

Ben voleva adottare il suo primo bambino già a 21 anni. Il britannico un giorno ha avuto l’illuminazione: voleva essere padre.

Non importava se non aveva trovato un partner per realizzare quel sogno. Ben era determinato ad adottare, anche da solo.

Fin dall’età di 21 anni, Ben Carpenter ha pensato di adottare un primo bambino.

Quattordici anni dopo, i suoi figli sono diventati cinque: Jack, Ruby, Lily, Joseph e Noah, rispettivamente di 11, 8, 6, 3 e 1 anno.

“Anche a 21 anni, sapevo che volevo essere padre il prima possibile – forse ero ancora molto giovane, sì, ma avevo già una certa maturità e avevo la testa sulle spalle”, ha dichiarato il signor Carpenter al Mirror.

“Ero convinto che, essendo single, non mi avrebbero preso sul serio, ma ero al settimo cielo quando lo hanno fatto.”

Il signor Carpenter ha aggiunto che “non cambierebbe nulla per tutto l’oro del mondo”.

Bambini adottati che soffrono di autismo e sindromi particolari Ognuno ha bisogno di cure e attenzioni particolari, date le loro disabilità.

Ben lo sa bene e si basa anche sulla sua esperienza lavorativa in una struttura che accoglie e aiuta bambini e adulti con condizioni simili a quelle dei suoi figli.

Dall’autismo a sindromi particolari, non è facile prendersi cura di loro, ma questo uomo affronta con coraggio e determinazione la sua meravigliosa paternità, giorno dopo giorno, senza mai arrendersi.

Quando ha adottato i suoi figli, Ben pensava che i servizi di assistenza lo avrebbero respinto perché non era sposato,

ma non è stato così e l’uomo è riuscito ad accogliere Noah, il suo quinto figlio con una disabilità, affetto dalla sindrome di Cornelia de Lange, una rara malformazione genetica.

“Ho trovato del tutto normale adottare un bambino disabile, perché sapevo che sarei stato in grado di prendersene cura correttamente”, ha raccontato.

“Innanzitutto ho visto un annuncio dei servizi sociali locali per l’adozione alla ricerca di genitori adottivi; in un primo momento, essendo single, pensavo che mi avrebbero respinto.

Ma quando ho detto loro chi ero e dove lavoravo, lo hanno visto in modo molto più positivo e erano persino piuttosto entusiasti, da quel momento in poi, all’idea che adottassi un bambino.”

Nel 2019, il signor Carpenter è stato nominato “adottante straordinario” ai British Citizenship Awards.

Tuttavia, nonostante il grande numero di membri della famiglia del felice padre, il signor Carpenter si vede ancora adottare altri bambini disabili in futuro.

“Se in futuro un bambino avesse davvero bisogno di me e del mio aiuto, sono sicuro che finirei per adottarlo”, ha condiviso.

“Onestamente, mi dà una sensazione piacevole.”

Valuta l'articolo
Aggiungi Un Commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un uomo di 35 anni è un vero super papà, ha adottato 5 bambini con disabilità e li sta crescendo da solo
Questo timido cucciolo di rifugio irradia amore nel suo viaggio verso la casa per sempre